Archivi categoria: Epifanio vescovo di Cipro

Epifanio, vescovo di Cipro – 10

10. Disse ancora: «L’ignoranza delle Scritture è un grande precipizio e un profondo baratro».

Pubblicato in Epifanio vescovo di Cipro | Contrassegnato , ,

Epifanio, vescovo di Cipro – 11

11. Disse ancora: «È un grande tradimento della salvezza non conoscere nessuna delle leggi divine».

Pubblicato in Epifanio vescovo di Cipro | Contrassegnato ,

Epifanio, vescovo di Cipro – 12

12. Il medesimo diceva che i peccati dei giusti sono sulle labbra, mentre quelli degli empi sono in tutto il corpo. Per questo David canta: Poni Signore una guardia alla mia bocca e una porta che chiuda interamente le mie … Continua a leggere

Pubblicato in Epifanio vescovo di Cipro | Contrassegnato

Epifanio, vescovo di Cipro – 13

13. Interrogato sul perché i comandamenti della legge sono dieci e nove le beatitudini, rispose: «I comandamenti sono tanti quanti le piaghe d’Egitto, le beatitudini sono il triplo di tre, l’immagine della Trinità» (165bc).

Pubblicato in Epifanio vescovo di Cipro | Contrassegnato ,

Epifanio, vescovo di Cipro – 14

14. Gli chiesero ancora se è sufficiente che un solo giusto supplichi Dio. Disse: «Sì. Egli dice infatti: Cercatemi un solo uomo che pratichi diritto e giustizia e io perdonerò a tutto il popolo [1]». [1] Ger 5, 1.

Pubblicato in Epifanio vescovo di Cipro | Contrassegnato

Epifanio, vescovo di Cipro – 15

15. Egli ancora disse: «Ai peccatori che si pentono, come alla peccatrice, al ladrone e al pubblicano [1], il Signore perdona tutto il debito; ma ai giusti chiede anche gli interessi. Ecco cosa significa ciò che disse agli apostoli: Se … Continua a leggere

Pubblicato in Epifanio vescovo di Cipro | Contrassegnato

Epifanio, vescovo di Cipro – 16

16. Diceva anche che Dio vende a ben poco prezzo le sue giustizie a chi desidera comprarle: un pezzettino di pane, un umile vestito, una bevanda fresca [1], una monetina. [1] Cf. Mt 10, 42.

Pubblicato in Epifanio vescovo di Cipro | Contrassegnato

Epifanio, vescovo di Cipro – 17

17. Aggiunse anche questo: «Se un uomo è costretto dalla povertà o dall’indigenza a prendere a prestito, quando restituisce il denaro ringrazia, ma lo rende di nascosto perché si vergogna. Il Signore Iddio invece fa tutto il contrario: il prestito … Continua a leggere

Pubblicato in Epifanio vescovo di Cipro | Contrassegnato ,